Vai direttamente al contenuto principale

area studenti

anno scolastico 2019/2020

Istituto Comprensivo di Basiliano e Sedegliano

Mi presento ... in parole e in versi

Gli alunni di 3B, della scuola secondaria di primo grado di Coseano, "Giuseppe Ungaretti", imitando il Foscolo nella sua lirica "Autoritratto", hanno cercato di lavorare su stessi, creando una loro poesia, ecco i risultati.

Buona lettura.

Autoritratto (Ugo Foscolo)

Solcata ho fronte, occhi incavati intenti;
Crin fulvo, emunte guance, ardito aspetto;
Labbro tumido acceso, e tersi denti,
Capo chino, bel collo, e largo petto;

Giuste membra, vestir semplice eletto;
Ratti i passi, i pensier, gli atti, gli accenti,
Sobrio, umano, leal, prodigo, schietto;
Avverso al mondo, avversi a me gli eventi.

Talor di lingua, e spesso di man prode;
Mesto i più giorni e solo, ognor pensoso,
Pronto, iracondo, inquieto, tenace:

Di vizi ricco e di virtù, do lode
Alla ragion, ma corro ove al cor piace:
Morte sol mi darà fama e riposo.

Daniel Fantuz

Denti bianchi, color nocciola i miei capelli,
occhio vigile, attento e vivace
contornato dall'occhiale.

Testa alta, giusto naso, pelle abbronzata,
labbra sorridenti e unghie mangiucchiate.
Alto, forte, Tenace, vigile, atletico,
vivace ed educato.

Vestiti semplici, passi veloci, pensieri
vaganti, testardo simpatico.
Questa è la mia identità segreta
con tutti i suoi pregi
e difetti,
ma in fondo non si può
essere perfetti.

Consuelo Nazzi

Giovanili fattezze sul mio volto,
chiare labbra e sguardo verde sereno,
fini ciglia e colorite gote mi
caratterizzano per apparenza.

Inaspettata, sorprendente, schietta
mi si può onestamente definire
timida e modesta a essere sinceri
invece io stessa non mi considero.

Fili come seta dal capo mi si
poggiano delicati sulle spalle,
al tocco morbidamente sfuggenti.

Spesso son la corrente contro il resto
della marea, che per quanto piccola è
forte da arrivare fino alla fine.

Giorgia Dell'Asino

Giovine ragazza dai chiari capelli
color legno, occhi verde smeraldo
come l'erba bagnata dalla brina autunnale,
guance infuocate e labbra sottili.

Tersi denti, lungo collo e petto minuto
vestir semplice e poco originale,
leale, competitiva, seria, schietta e diretta;
dalla grande altezza e dalla bassa autostima.

Persona ordinata nella scuola, organizzata
nella vita, timida con pochi, simpatica con tutti
gentile con chi merita, cordiale con gli adulti.

Ama animali, sport e di cibo non si priva;
carattere difficile e introverso,
cara con amici, vendicativa con nemici.

Matilde Lerone

Folte ho le sopracciglia, grandi occhi color castagna
intensi e profondi come gli abissi del mare,
chiaro incarnato come il candore della neve,
capelli lunghi, bruni e luminosi;

labbra lievemente carnose, guance tempestate da fossette
vestir dal gusto corrente e amante della modernità,
schietta, ambiziosa, orgogliosa, cocciuta, laboriosa, tollerante
garbata sono con gli individui che lo appaiono a me.

Appassionata dell'arte dei suoni e dello scatto di fotografie
dalla bassa stima della sua persona e dalla ferrea memoria,
tranquillamente lascia correre, ma raramente scorda;

ragazza dall'animo contorto, appare seria e distaccata
ma di vero temperamento brioso e riflessivo
non lascia al Fato decretare la sorte, ma determina lei l'avvenire.

Irene Fabbro

Poche parole per descrivermi,
occhi di un verde intenso
labbra carnose e capelli biondi
danno colore al mio pallido viso.

La mia altezza non spicca il volo
ma è proporzionata per la mia giovane età.
Solare è il mio carattere, insicura, leale
ma con la testa sulle spalle.

Spesso mi perdo
e do adito ai pensieri
che notte e giorno invadono la mente.
Questa è la mia persona
e continuo a sperare che in futuro possa cambiare.

Francesco Giovanatto

Francesco mi chiamo e 13 anni ho;
quando allo specchio mi guardo io vedo,
dietro ad un paio di occhiali, due occhi marroni,
capelli lunghi e castani.

Sono magro con fisico asciutto,
sono veloce, molto scattante,
mi piace giocare e costruire di tutto,
per me stare all'aperto è molto allettante.

Non sono basso e nemmeno alto,
sono di normale statura, ma non me ne vanto,
sto bene col mio corpo, mi piaccio come sono,
vivace, altruista è molto generoso.

 

Ares Di Landro

Capelli color carbone,
faccia non perfetta, ma ben curata
occhi grandi come la mia speranza
ma il colore della pelle è di minor importanza.

Corpo robusto e di media altezza
gentile, amichevole, esilarante, pronto ad aiutare
ma il problema che mi ferma è la timidezza.
Poco cortese e moderato, dritto al punto senza esser garbato.

Di poche parole molto pensieroso
docile, fragile, insicuro e poco coraggioso
pieno di idee, ma con poca voglia di fare

Ecco chi sono, molto severo con me stesso,
troppo buono per esser cattivo,
ma spero, in futuro, di cambiare.

Luca Tonutti

Ogni giorno mi sveglio
pensando sempre al meglio.
Con la mia corporatura robusta
e dei denti splendenti come il sole.

Ho una mente come una lepre
e le orecchie come una persona qualunque.
Sono un ragazzo che non riesce
a stare tranquillo e molto creativo.

Non riesco a pensare che un domani
non possa avere una persona che
mi stia accanto e che mi vorrà bene.

A scuola sono un ragazzo
che si trattiene sia dalle emozioni
sia dalla sua vivacità.

Alessandro Melchior

Ho occhi intensi, color blu mare.
Capelli biondi, guance paffute,
viso tenero da accarezzare.
Ho corde vocali molto acute.

Dormo nudo nel mio letto,
ma da vestito ho un bell'aspetto.
I miei vestiti preferiti sono neri
e che siano molto leggeri.

Ho la lingua biforcuta
e un caratterino assai asprino,
questa è cosa conosciuta,
ma so essere un pasticcino.

Thomas Minighini

Moro, occhi grandi, nerissimi;
carnagione olivastra, denti bianchi e ordinati.
Capelli lisci, scuri come il carbone
tagliati corti.
Non troppo alto, fisico asciutto
e proporzionato.
Fronte alta, ricoperta dai capelli,
sopracciglia folte ma ben disegnate;
persona sportiva, pronta all'azione,
ma con poca voglia di studiare.
Sincero, allegro, sorridente, testardo
inquieto.
Ascolta gli altri, ma va per la sua strada.

Elena De Michieli

Allo specchio mi osservo ogni dì
e vedo il riflesso di me stessa:
una ragazza alta nella media
e dalla corporatura esile,

dagli occhi di color verde acqua,
dalle labbra rosa e carnose
e dal naso alquanto sensibile.
Ho i capelli corti,  biondi e lisci.

Sono una persona che non si butta,
che oltre i limiti non si spinge
che agli obiettivi aspira.

Sono una persona molto timida
che non cerca litigi o nemici
e che i problemi vuole risolvere.

Miriam Negrello

Occhi verdi smeraldo e azzurro cielo,
labbra rosse e carnose e guance intonate,
lentiggini marroni visibili a pochi.
Orecchie ho da elfo
sotto una castana chioma ondeggiante
dorata dal sole.

Vesto sportivo:
leggings, maglietta, felpa
pronti e via.

Timida sono come un cerbiatto,
ma anche furba come una volpe
e scattante come un diavolo della Tasmania.
Volto sorridente, fare divertente,
l'allegria mi appartiene
come lo stare in compagnia.

Manuel Pittonet

Tutto dentro di me parla
dagli occhi birichini al sorriso coinvolgente
in altezza son cresciuto velocemente
ogni maglia si è accorciata e ho dovuto donarla.

Il calcio è la mia più grande passione;
stare con gli amici mi piace tanto
e anche studiare ogni tanto,
tutto questo con impegno e dedizione.

Sono dolce e sensibile
e quasi sempre impegnato
ma sincero e disponibile.

Nonostante tutto questo non è un periodo
tra i più felici,
spero finiscano presto questi giorni grigi:
sto tranquillo, ad aiutarmi c'è la mia famiglia
ed i miei amici.

Daniele Piccoli

Capelli al vento, ciuffo ribelle
occhi di stagno, chiara la pelle,
fronte alta, labbra rosate
orecchie ben attaccate.

Corpo slanciato e robusto
eccomi qua sono un gran fusto
simpatia porto alla gente
il malcontento se ne va allegramente.

Vivace a stento, Io mi presento:
sono Daniele, dal cuor contento
con gli amici sono un portento,
in italiano sono un fallimento.

Leale io sono, di cuor generoso
i miei compagni non abbandono
freni alla lingua io non ho
e con schiettezza tutto dirò.

Larissa Turda

Allo specchio un riflesso c'è,
che dà l'aspetto fisico della mia persona.
Viso naturale e decorato da piccoli nei, normale la fronte.
Due guance colorite come la mela rossa di Biancaneve
in contrasto con occhi scuri e intensi
coperti da folte sopracciglia

Labbra carnose dal colore rosa salmone
naso a punta, orecchie minute, mento delicato
capo chino, collo lungo e magro, vesto casual, comodo.

Oltre al riflesso,
troverai persona introversa, organizzata, timida
per difesa contro il pericolo di venir respinta, distratta
con la mente in un luogo diverso da quello in cui si trova.
Persona buona e gentile io sono
e i più pensano così.

Alessandro Zin

Zitto e inquieto sono,
occhi di legno e capelli da Principe,
aspetto timido ogni giorno ho,
corporatura robusta e denti color neve.

Fuori scuola diventa una persona diversa:
irriconoscibile, pieno di idee, generoso e sincero.
Largo petto, capo sempre in comunicazione con i piedi:
pollice, indice, medio, anulare e mignolo sempre in continuo movimento.

Non vado d'accordo con le parole
bensì preferisco usare gli arti.
Ricco di vizi mi hanno fatto diventare.

Il mio futuro è in continuo viaggio
nei cassetti della mia mente piena di idee.
Molto vendicativo sono per soccorrere i miei cari.

Sebastiano Peressini

Occhi marroni e sguardo intenso
capelli mossi, paffute guance,
bell'aspetto semplice ma propenso,
labbra sottili come lance.

Vestito semplice e sportivo
con colori scuri e non pastello,
di carattere dolce e affettuoso
a volte un po' monello.

Il corpo un po' robusto
non molto alto,
ma comunque di buon gusto.

Nicolò

clic sulle immagini per ingrandirle

Sharon Alzetta

Io sono... ci vogliono poche parole per descrivermi.
Ragazza molto scontrosa,
con un carattere aggressivo,
si può capire anche dal mio aspetto:
porto vestiti di un nero intenso
per dire alla Morte
"sono più forte di te".

Ho i capelli di color castano scuro
lunghi, a volte raccolti,
il viso un po' tondo
e il naso importante.
Per la mia giovane età
spicco in altezza.
Cammino veloce, testa alta.

Fiera, contro la paura,
ma del domani non ho certezza.
Questa è la persona che sono io oggi, e, che spero
domani possa cambiare.
Diventare meno spigolosa,
amabile.

Gianni Sovrano

So per certo che l'altezza non sta a mio favore
e questo mi incita a voler essere il migliore.
Migliaia di lentiggini, deposte sul mio viso,
tolgono a me l'espressione di Narciso.

Sul capo spicca un'alta cresta,
peli sul corpo come una foresta.
I miei occhi caratterizzati da un color castano,
qualche cicatrice per ricordarmi che sono umano.

Capelli simili a un rosso scuro,
labbra rovinate danno un aspetto sicuro.
I muscoli si sviluppano nelle gambe
a calcio destra e sinistra, le uso entrambe.

Timido all'apparenza se non son certo,
sincero, simpatico e con gli altri aperto.
Ogni sconfitta è per me un motivo vero
per rialzarmi subito e combattere davvero.

Schietto e sveglio mi dicono in tanti
ma per me ci sono cose più importanti.
Tra tutto voglio la saggezza e la sensibilità
ricordi di mio Nonno per le sue qualità.

Ringrazio da sempre i miei genitori
perché mi hanno sostenuto nelle gioie e nei dolori.
Nella vita però, voglio prendere il volo,
ma rimarrò Gianni: l'unico e il solo.