logo dell'Istituto Comprensivo di Sedegliano

Istituto Comprensivo di Basiliano e Sedegliano

Scuole statali dei Comuni di Basiliano, Coseano, Flaibano, Mereto di Tomba, Sedegliano (Ud)

Ora sei in: home > area insegnanti

Area Insegnanti

anno scolastico 2016/2017

Incontro di formazione "La didattica per competenze: sviluppo e certificazione nella scuola del primo ciclo"

8 novembre 2016 - Auditorium centro studi Majano - 15:30 / 19:00

clic per ingrandire le immagini
Programma dell'incontro

Nuove proposte didattiche Centro Visite Storico Archeologico di Pozzuolo del Friuli

clic per ingrandire le immagini
Volantino del Centro Visite Storico Archeologico 1
Volantino del Centro Visite Storico Archeologico 2
Volantino del progetto didattico 'Il Museo va a Scuola' 1 Volantino del progetto didattico 'Il Museo va a Scuola' 2

Per contatti

Dottoressa Emanuela Pozzo - telefono: 347 4406788 - email emanuela.pozzo@studiodidatticanordest.it

Oppure visita il sito: http://museipozzuolo.wixsite.com/museo

Incontro di formazione "Dalle competenze agli EAS"

Incontro di formazione "Dalle competenze agli EAS" rivolto a docenti della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria.

Tolmezzo, 6 settembre 2016 presso l’Auditorium “Candoni” e il Centro Studi, Via XXV aprile dalle 9:00 alle 12:30

Programma 1

Incontro di formazione "Dalle competenze agli EAS"

Incontro di formazione "Dalle competenze agli EAS" rivolto a docenti della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria.

Tolmezzo, 6 settembre 2016 presso l’Auditorium “Candoni” e il Centro Studi, Via XXV aprile dalle 9:00 alle 12:30

Programma 1

2016-2017: Per i giovani. Con i giovani.

Friuli Venezia Giulia: un grande laboratorio della cultura della pace
Dalla Grande Guerra alla Grande Pace
Programma di formazione, educazione e ricerca 2014-2018

2016-2017: Per i giovani. Con i giovani.
Una pagina nuova del cammino comune

L’anno scolastico 2016-2017 è dedicato agli studenti e alla promozione del loro impegno, delle loro attitudini, della loro creatività e dei loro comportamenti per la realizzazione della pace mediante l’ideazione e la realizzazione di nuovi percorsi didattici e lo sviluppo della collaborazione tra le scuole e i Comuni.

Il Programma 2016-2017 intende rispondere ad alcuni dei bisogni primari degli studenti:

  • prepararsi ad affrontare le sfide glocali del 21° secolo;
  • assumere consapevolezza dei problemi del mondo contemporaneo e delle molteplici dimensioni della cittadinanza glocale (locale, italiana, europea, globale);
  • sentire la costruzione della pace e la promozione dei diritti umani come compito di ogni persona;
  • sentirsi protagonisti della propria esistenza e della comunità in cui si vive;
  • sentirsi al centro dei processi di apprendimento;
  • imparare ad affrontare problemi difficili e complessi;
  • imparare a prendere la parola, a condividere le conoscenze e comunicare;
  • fare esercizi di responsabilità e di cittadinanza attiva;
  • sviluppare capacità e consapevolezza critica;
  • sottoporre a visione critica concezioni della realtà stereotipate e pregiudiziali;
  • conoscere e assumere modalità nonviolente di gestione dei conflitti;
  • apprendere in contesti innovativi sia sul versante della didattica che dei temi affrontati;
  • imparare ad utilizzare i new media e sviluppare la propria dimensione di nativi digitali nella costruzione di competenze di cittadinanza.

Il Programma 2016-2017 è basato sui seguenti principi:

  • La scuola non è solo un luogo di formazione ma un centro di ricerca e un laboratorio culturale connesso alla realtà e al tempo presente.
  • La realtà è il principale ambiente di apprendimento, punto di partenza e di arrivo dell’educazione e della didattica.
  • Al centro della scuola ci sono gli studenti, i loro diritti e bisogni educativi.
  • La scuola, insieme alla comunità locale, deve preparare gli studenti a vivere da cittadini responsabili nell’era della globalizzazione e dell’interdipendenza e ad affrontare le sfide globali del nostro tempo.
  • In un contesto particolarmente conflittuale, frammentato e multi-identitario, educare alla pace è sempre più necessario e urgente.
  • L’educazione alla pace è lo “sfondo integratore” dell’intero processo formativo.
  • L’educazione alla pace è innanzitutto educazione alla cittadinanza glocale.
  • Educare alla pace vuol dire educare al dialogo (interculturale, interreligioso, politico, sociale…), alla responsabilità, alla legalità e alla giustizia, alla democrazia e alla nonviolenza, alla solidarietà e alle pari opportunità, ai diritti umani, all’ambiente e allo sviluppo sostenibile.

Questi principi sono emersi nell’ambito del Programma regionale di formazione del personale docente del Friuli Venezia Giulia “La pace s’insegna e si impara” 2015-2016.

Il Programma 2016-2017 viene realizzato in stretta collaborazione con:

  • i dirigenti scolastici e i docenti che hanno partecipato al programma regionale di formazione “La pace si insegna e si impara”;
  • i docenti che hanno elaborato percorsi di pace;
  • i comuni interessati ad investire sui giovani e a costruire una comunità di pace mediante lo sviluppo dell’interazione e della collaborazione con la scuola.

Il programma 2016-2017 prevede le seguenti attività:

  1. Campagna regionale “Ogni scuola un laboratorio di pace” tesa a promuovere l’inserimento di programmi di educazione alla pace e alla cittadinanza glocale in tutte le scuole di ogni ordine e grado centrati sul protagonismo degli studenti e lo sviluppo della collaborazione tra la scuola, gli Enti Locali e il territorio. La Campagna è basata sul “Catalogo dei percorsi di pace” realizzato nell’ambito del Programma “La pace s’insegna e si impara”.
  2. Progetto regionale “Giovani costruttori di pace”.
    Il progetto prevede l’ideazione e la realizzazione di percorsi didattici tesi a:
    • educare alla pace e alla cittadinanza glocale;
    • suscitare l’interesse e il protagonismo degli studenti;
    • sviluppare la capacità di affrontare problemi difficili e complessi, prendere la parola, dibattere e comunicare.
  3. Il percorso didattico del progetto prevede sette fasi:

    • Proiettare il film “Giovani costruttori di pace”
    • Leggere e commentare la Dichiarazione di Pace
    • Scegliere insieme un problema difficile
    • Studiare il problema
    • Cercare insieme la soluzione
    • Parlarne con gli altri (nel territorio)
    • Partecipare al Meeting conclusivo condividendo i risultati del laboratorio

    Il progetto consentirà di affrontare problemi difficili e complessi come:

    • Fermare la guerra
    • Affrontare le migrazioni
    • Proteggere la casa comune
    • Ri-Fare l’Europa
    • Raggiungere i 17 obiettivi globali
    • Sradicare la povertà
    • Fare la pace
    • Costruire un’economia di giustizia
    • Fermare la violenza
    • Realizzare i diritti umani
  4. Attività di formazione e accompagnamento degli insegnanti coinvolti nei programmi “Ogni scuola un laboratorio di pace” e “Giovani costruttori di pace” (da definire in collaborazione con i docenti coinvolti nel Programma “La pace s’insegna e si impara”).
  5. Attività di formazione degli studenti coinvolti nel programma “Giovani costruttori di pace” (da definire in collaborazione con le scuole che aderiranno al progetto “Giovani costruttori di pace”).
  6. Promozione della collaborazione tra le scuole e i Comuni per la realizzazione del programma “Giovani costruttori di pace”.
  7. Organizzazione di un evento finale con la partecipazione di tutti gli studenti coinvolti nel programma “Giovani costruttori di pace” (aprile 2017).

Calendario (include esclusivamente le attività definite nel mese di luglio 2016)

5 settembre 2016 - Seminario regionale degli insegnanti e dirigenti scolastici finalizzato alla revisione del “Catalogo dei percorsi di pace” realizzato nell’ambito del Programma “La pace s’insegna e si impara” e alla condivisione del programma di attività 2016-2017. Il Seminario servirà anche a costituire il gruppo di lavoro regionale dei docenti per l’educazione alla pace e alla cittadinanza glocale.

22-25 settembre 2016 - Seminario degli insegnanti e dirigenti scolastici coinvolti nel programma “Dalla Grande Guerra alla Grande Pace” nell’ambito del 24° Convegno del Centro Balducci di Zugliano (Udine) “La crisi, il disordine e la cura”

9 ottobre 2016 - Promozione della partecipazione degli studenti, delle scuole e degli Enti Locali alla Marcia PerugiAssisi della pace e della fraternità

24 ottobre 2016 - Convegno regionale “Sguardi diversi sulla guerra”, Gorizia

vai alla pagina dell'anno scolastico 2014/2015