Ora sei in: home > scuole > scuola primaria di Flaibano > programmazione 2010/2011 > geografia - classe prima

In questa sezione

Scuole dell'infanzia

Scuole primarie

Scuole secondarie di primo grado

Scuola Primaria di Flaibano

Programmazione didattica

anno scolastico 2010/2011

Classe prima
insegnanti Cristina Amato, Sonia Bordoni, Graziella Santarossa

Obiettivi di apprendimento

Conoscenze Abilità
1 - Conoscere gli organizzatori  temporali e spaziali
  1. Riconoscere la propria posizione nello spazio vissuto.
  2. Riconoscere la posizione di oggetti Nello spazio rispetto a diversi punti di riferimento
2 - Conoscere, osservare, fare rilevazioni e rappresentare spazi vissuti
  1. Descrivere spostamenti usando indicatori topologici
  2. Analizzare e descrivere spazi vissuti.
  3. Rappresentare graficamente piante e percorsi.

torna su

Competenze

  1. Usa correttamente i termini prima, poi, mentre, sotto, sopra, davanti, dietro, vicino, lontano, destra, sinistra.
  2. Riconosce sé stesso e oggetti localizzati nello spazio vissuto
  3. Verbalizza posizioni e spostamenti di oggetti
  4. Usa i sensi per descrivere spazi vissuti
  5. Rappresenta con simbologia non convenzionale una pianta di spazi vissuti e semplici percorsi

torna su

Contenuti e attività

Si intendono utilizzare lo sfondo fantastico e giochi per far acquisire i seguenti contenuti: concetti topologici, relazioni spaziali, percorsi, lo spazio circostante, l’orientamento spaziale.

torna su

Metodologia di storia e geografia

In classe prima le insegnanti si propongono di avvicinare l’alunno a consolidare le strutture di base dello spazio e del tempo  attraverso le quali organizzazione di esperienze quotidiane. Per la storia si tratterà di costruire e ricostruire scene in ordine spazio- temporale rappresentandole con il gioco, la grafica, la drammatizzazione al fine di avviare la costruzione  di linee e cicli del tempo anche visivi (strisce, cartelloni, calendari.) per la fissazione del concetto di tempo e della sua misura.
Gli argomenti prenderanno spunto dalla vita familiare, scolastica dai personaggi dello sfondo integratore, utilizzando giochi, immagini, oggetti, narrazioni.
Per la geografia si partirà dalla percezione dello spazio rispetto a sé e ad altri, con giochi liberi e strutturati , con narrazioni ed esplorazioni nel territorio, che verranno poi tradotti in rappresentazioni grafiche-pittoriche.

In questo modo si avvieranno gli alunni all’uso del linguaggio simbolico per la lettura e la rappresentazione di percorsi e per la localizzazione di elementi diversi nell’ambiente. L’esplorazione dello spazio avverrà attraverso giochi ed esercizi motori per il riconoscimento di concetti topologici spaziali e per la successiva costruzione di semplici mappe

torna su