logo dell'Istituto Comprensivo di Sedegliano

Istituto Comprensivo di Basiliano e Sedegliano

Scuole statali dei Comuni di Basiliano, Coseano, Flaibano, Mereto di Tomba, Sedegliano (Ud)

Ora sei in: home > Istituto > il territorio > risorse - prati di coz

Risorse del territorio

I Prati di Coz - Flaibano

I Prati di Cooz si estendono su una superficie di circa 10 ettari, sono un lembo residuo di una vasta area a prato stabile che si era conservata fino alla fine degli anni 70 nel territorio di Flaibano, vi si accede percorrendo il viale principale interessato dal riordino fondiario, a partire dal chilometro 2,5 della strada provinciale di Flaibano.

L'area, attualmente perimetrata da un cintura di pioppi cipressini e di varie specie arbustive, non ha mai subito il dissodamento ed è costituita da un elevato numero di specie vegetali erbacee appartenenti a numerose famiglie, la più importante delle quali, per valore naturalistico, è quella delle Orchideacee.

Per i primi di aprile cominciano a fiorire la Viola irta, la Potentilla, la Carice primaticcia, seguite più avanti da altre erbe di media statura come le Orchidee e le Creste di gallo.

Man mano che passano i giorni sbocciano i fiori di specie via via più alte, finché ai primi di giugno si allungano i fusti e le pannocchie della Trebbia maggiore che emergono anche di 30-50 cm al di sopra di tutte le altre piante.

Prati di Coz - foto 1 Prati di Coz - foto 2 Prati di Coz - foto 3 Prati di Coz - foto 4 Prati di Coz - Orchidee Prati di Coz - Orchidea Prati di Coz - foto57 Prati di Coz - Area di sosta

Dal punto di vista faunistico, i prati ospitano numerose specie di invertebrati: è possibile trovare variopinte farfalle fra cui il Macaone, il Podalirio, varie Zigene, Vanesse e Melitee; molti anche gli insetti utili all'agricoltura come i Ditteri Sirfidi, le Crisope, le Coccinelle e i Bombi.

Fra i vertebrati sono presenti

  • anfibi: la Raganella, il Rospo smeraldino e la Rana
  • rettili: il Carbone, il Colubro di Esculapio, il Ramarro, l'Orbettino e la Lucertola dei muri
  • uccelli: la Quaglia, lo Strillozzo e, nell'adiacente rimboschimento artificiale nidificano la Poiana, il Gheppio, il Gufo comune e il Rigogolo
  • mammiferi: il Riccio occidentale, la Talpa, la Lepre, la Volpe e la Faina

L'intero ambito assume oggi un un significato di eccezionale valenza, degno della massima tutela sia come lembo residuo di paesaggio agrario, sia come biotopo di interesse floro-vegetazionale e faunistico, quale sito esclusivo di nidificazione di alcune specie di passeriformi degli ambienti aperti.

Il sito è dotato di un gradevole punto di sosta obreggiato da latifoglie e attrezzato con tavoli e panchine in legno.

Visite o informazioni

Per informazioni o visite guidate si può contattare la Comunità Collinare - Colloredo di Monte Albano

sito web: http://www.friulicollinare.it

e-mail:programmazione@collinare.regione.fvg.it

Telefono 0432 889547 - fax: 0432 889818

torna alla pagina del territorio